CASI CLINICI


Casi complessi

Sono casi odontoiatrici riguardanti perlopiù entrambe le arcate dentarie; il rifacimento implanto-protesico delle stesse richede approfondite conoscenze e consolidata esperienza da parte dell'odontoiatra.

... vedi il caso clinico ...


Corone gruppo frontale

Una corona è un restauro protesico che ricopre totalmente la parte di dente visibile.
Viene cementata direttamente al dente, in modo che non sia rimovibile. E' conosciuta anche come “capsula dentaria”.

... vedi il caso clinico ...


Faccette

Le faccette sono sottilissimi gusci in porcellana che vengono incollati al lato anteriore dei denti dell’arcata superiore per mascherare imperfezioni associate al loro colore, alla loro forma, dimensione o posizione.
Una faccetta assomiglia a un’unghia finta perché il suo aspetto è altrettanto sottile e delicato.
Una tipica faccetta di porcellana è infatti spessa meno di 1 millimetro, più o meno come la carta di credito che avete nel portafoglio.
Grazie a questa sottigliezza, ma non solo, una faccetta tenuta in controluce è parzialmente trasparente, una caratteristica fondamentale che le conferisce quel tipico e irripetibile aspetto naturale.
Possono essere in resina o in ceramica con durata e resistenza diversa.

... vedi il caso clinico ...


Impianto singolo in zona estetica

L’implantologia dentale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con altrettante radici sintetiche ancorate all’osso.
La perdita dei denti naturali è sempre stato un evento invalidante, sia per la funzione che per l’estetica della bocca.

... vedi il caso clinico ...


Intarsio vetroceramico

Quando un dente e’ stato molto distrutto da un processo carioso, al punto che e’ difficile procedere alla sua ricostruzione con metodi tradizionali esiste la possibilita’ di procedere alla ricostruzione con metodi indiretti, in particolare con un INTARSIO.

... vedi il caso clinico ...


Malattia parodontale

Con il termine di malattia parodontale si intende un gruppo di patologie infiammatorie che colpiscono il tessuto di sostegno del dente, superficiale e profondo.
Nel primo caso si ha il quadro di gengivite; quando invece l'infiammazione si estende oltre la regione gengivale interessando le zone sottostanti che compongono il tessuto di sostegno del dente si avrà il quadro della periodontite o parodontite.

... vedi il caso clinico ...


Maryland Bridge

In talune circostanze, quando ad esempio non si vuole "toccare" i denti adiacenti ad un dente mancante per sostenere una protesi fissa, oppure quando questo non e’ opportuno per problemi ai denti di sostegno si puo’ ricorrere ad un ponte “incollato” o Maryland Bridge.
In pratica si tratta di fare costruire dall’odontotecnico, su indicazione del dentista, un dente che si prolunga lateralmente con delle “alette” che vengono incollate alla faccia interna dei denti adiacenti, senza doverli in alcun modo modificare.

... vedi il caso clinico ...


Ricostruzioni in composito

Le ricostruzioni in composito sono l'equivalente moderno di quelle che vengono comunemente chiamate "otturazioni in amalgama" o "piombature".
Nonostante l'amalgama sia stata utilizzata per decenni nelle terapie conservative, è un materiale datato e non ha più molto da offrire se paragonato ai materiali più evoluti come i compositi.

... vedi il caso clinico ...


Sbiancamento

Lo sbiancamento è una procedura che si esplica attraverso l’azione di prodotti ad azione ossidante, capaci quindi di penetrare lo smalto ed eliminare non solo pigmentazioni dentali estrinseche ma anche e in modo più concreto tutte le macchie intrinseche, interne al dente in modo completo e senza effetti collaterali permanenti.
Questi prodotti rientrano nella famiglia chimica dei Perossidi e tra le loro peculiarità rientra anche quella di possedere un forte potere sbiancante, anche sui denti naturali, rendendoli più bianchi rispetto al loro colore originario.


... vedi il caso clinico ...